Significato e divisione del Codice IBAN

Che cos’è il Codice IBAN?

Il codice IBAN, che è l’acronimo di “International Bank Account Number” è divenuto obbligatorio nel 2008 ed è quel codice che viene associato ad un qualsiasi conto corrente o carta di credito,fornito da una banca o un da un altro titolare, per permettere al creditore di ricevere somme di denaro.

Il codice IBAN italiano è composto da 27 caratteri alfanumerici, quindi sia da numeri che da lettere, mentre può variare sino a 24 caratteri negli altri paesi. Ovviamente, ogni carattere ha il suo specifico significato.

Ho inventato questo codice IBAN così da spiegarti meglio e visivamente come si scompone questo codice e quali sono i significati delle varie parti.

  • Sezione 1: le prime due cifre sono quelle che identificano la nazione. Per l’Italia quindi saranno IT.
  • Sezione 2: sono due cifre di controllo, per verificarne l’autenticità e la univocità.
  • Sezione 3: è il codice chiamato CIN ed è un codice di controllo.
  • Sezione 4: le cinque cifre successive identificano l’istituto di credito nel quale è tenuto il conto, questo codice di chiama ABI (Associazione Italiana Bancaria).
  • Sezione 5: le successive 5 cifre rappresentano il codice CAB (Codice Avviamento Bancario). Questo identifica la filiale dell’istituto di credito identificato dal codice ABI.
  • Sezione 6: i caratteri successivi indicano il numero del conto corrente. Nel caso in cui il codice del conto corrente dovesse essere inferiore a 12 cifre, le mancanti verranno sostituite con degli zeri (0).

Sui supporti elettronici, in base allo standard di leggibilità, sarà scritto senza alcuno spazio, mentre su supporti cartacei il codice può essere diviso in tutti blocchi da quattro caratteri e l’ultimo da tre.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *